Logo per la stampa

Provincia Autonoma di Trento - Innovazione

 
 
 
 
 



 

le policy di riferimento per lo sviluppo e la diffusione della firma con strumenti informatici in Trentino

á

La Provincia di Trento ha iniziato ad utilizzare la firma digitale per la sottoscrizione dei mandati informatici a partire dal 2002 (delibera n.2/2002, come previsto dal D.P.R n.445/2000).

Nel 2005 il Codice dell'amministrazione digitale (d.l.32/2005) diventa il riferimento normativo di base per la definizione delle tre firme che danno diversi livelli di certezza e validitÓ alle firme utilizzando la comunicazione sul web: firma elettronica, firma elettronica qualificata efirma digitale.

Con la delibera n.2727/2008, che definisce nel dettaglio le indicazioni operative per l'utilizzo della posta elettronica, vengono esplicitate indicazioni anche per l'utilizzo e la conseguente validitÓ dei documenti sprovvisti di firma elettronica, firmati con firma elettronica non qualificata o qualificata.

In questi anni, le regole che garantiscono il sistema di sicurezza informativo alla base della certezza e validitÓ di questo strumento, sono state pi¨ volte modificate adeguandole all'evoluzione dell'uso delle ICT nel lavoro delle pa fino ad arrivare alla delibera n.622/2009.

La firma digitale, con la delibera n.911/2009, viene offerta nel pacchetto dei servizi minimi necessari a tutti i soggetti che fanno parte del nuovo sistema informatico Trentino, come strumento fondamentale, infrastrutturale, per permettere scambi certi e dematerializzati fra gli enti del territorio.

á

 
 
 
credits | note legali | Intranet | scrivi al gruppo web | Cookie Policy