Logo per la stampa

Provincia Autonoma di Trento - Innovazione

 
 
 
 
 



 
30/12/2015

La Giunta ha deliberato le nuove Linee guida provinciali per la valorizzazione del patrimonio informativo pubblico

Con le nuove Linee Guida provinciali (del. G.P.n. 2449/2015) per la valorizzazione del patrimonio informativo provinciale inizia ufficialmente la messa a sistema del cambiamento organizzativo connesso al paradigma Open Data nei processi delle Pa trentine. Dopo la fase di sperimentazione, avvio e accelerazione realizzata dal sistema pubblico trentino con attenzione agli effetti nelle pratiche quotidiane degli uffici pubblici messi in atto dalle direttive europee (2003 - 2013), questo documento vuole essere uno strumento di consultazione per quanti operano nelle pubbliche amministrazioni teso a garantire legittimità, qualità e sostenibilità nel tempo al processo di apertura dei dati del servizio pubblico.

Le Linee Guida allineano quanto fatto in Trentino in questi tre anni di progetto alla nuova cornice di coordinamento locale, nazionale ed anche europea sul tema della valorizzazione del patrimonio informativo pubblico.

Recentemente, infatti, è stato lanciato l'European data portal che evidentemente, con i suoi 500 mila data set provenienti dagli stati membri e fra i quali trovano spazio anche i data set del sistema trentino, rappresenta un passaggio chiave al quale allinearci per comprendere e cogliere quanto il patrimonio informativo pubblico sia una delle componenti importanti per la creazione di un Digital Single Market in Europa.

E' inoltre in corso da parte del gruppo di lavoro Open Data Agid la revisione del proprio schema di metadatazione così da fare dell piattaforma nazionale il nodo di riferimento del Paese compatibile per la piattaforma Europea.

In questa struttura a rete le linee guida provinciali rappresentano il documento di riferimento per gli enti che si raccolgono attorno alla piattaforma dati.trentino.it, punto unico di accesso per il portale nazionale nella rete dei portali europei degli open data.

Con questa funzione di nodo federato territoriale, la Provincia ha avviato un'importante collaborazione con il Consorzio dei Comuni Trentini per fare sinergia nei saperi necessari a rendere strutturati all'origine le informazioni dei portali istituzionali, grazie ad una convergenza tecnologica che permette di far convergere l'esperienza di ComunWeb con quella dei portali istituzionali della Provincia; ed infine, ma non certo per importanza, si è aperto, grazie anche alla funzione ponte della Regione T/AA un dialogo tecnologico ma anche di contenuti con la Provincia autonoma di Bolzano che ha da poco aperto la propria piattaforma dati.retecivica.bz riutilizando la nostra esperienza, come si fa normalmente in questi ambiti, adattandola alla propia realtà.

Presentato alla comunità locale attiva sul tema degli open data il 18 settembre scorso, il documento è stato commentato ed editato nell'arco di tre mesi con il contributo attivo di quanti siano stati disponibili a condividere le proprie esperienze con il team di progetto. Il documento vuole essere uno strumentoa disposizione di quanti operano nel servizio pubblico per fare scelte consapevoli circa i valore anche economico che oggi, in un mercato digitale globale, hanno le informazioni ed i dati che le pubbliche amministrazioni creano nei loro uffici.

In questi mesi di lavoro sul documento i suoi contenuti sono stati presnetati in forma di bozza in diverse occasioni formative, sia ai dirigenti delle due provincie autonome che hanno partecipato al corso promosso dall regione T/AA e, recentemente, ai corsi TSM.

Il documento ha come principale obiettivo garantire la qualità dei dati che il sistema territoriale produce, strumento per fare del Trentino un territorio ad alta cultura del dato, dove negli uffici diventi pratica naturale definire sempre, in merito ai dati che si producono, questione quali: standardizzazione, codifiche, vocabolari, sostenibilità, georeferenziazioni, interoperabilità, titolarità, privacy e tutto quanto si trova descritto nelle varie parti del documento.

Per rendere tutto questo possibile, data la trasversalità delle conoscenze coinvolte da questi processi di cambiamento, è importante mettere a frutto i saperi presenti nelle strutture provinciali e sul territorio. Spetta al S. Supporto alla direzione generale e ICT il coordinamento in tema di Open Data, per cui questo documento ha lo scopo di definire obiettivi generali, quadro normativo generale, modello operativo, modello organizzativo e standard tecnici di base.

A breve la struttura competente per il coordinamento in materia Open Data attiverà la collaborazione con le strutture esperte nelle varie materie trasversali - statistica, privacy, trasparenza, comunicazione web - e, con il supporto del team Open Data in Trentino, sarà attivata la pianificazione dei singoli dipartimenti, concretamente, ambito per ambito per abilitare le singole strutture titolari dei dati a fare scelte consapevoli in merito alla propria pianificazione Open Data.

 

 

 

 
 
 
credits | note legali | Intranet | scrivi al gruppo web | Cookie Policy